Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali
Home Scenari di esposizione e SDS stima dell'esposizione (capitoli) Modello ECETOC TRA (Targeted Risk Assessment) F

Modello ECETOC TRA (Targeted Risk Assessment) F

Il modello TRA è sviluppato da ECETOC (European Centre for Ecotoxicology and Toxicology of Chemical), è principalmente rivolto alla valutazione di sostanze poco pericolose o con basso potenziale di esposizione; è classificato come modello Tier1.
L’uso del modello è rivolto principalmente per valutare l’esposizione dei Lavoratori, anche se teoricamente esso calcola anche l’esposizione per i Consumatori e l’esposizione ambientale. Il modello TRA valuta l’esposizione sia per la via di esposizione inalatoria sia per quella dermica anche se il modello tende a sottostimare questa ultima.
L’uso principale del modello è quindi la valutazione dell’esposizione per lavoratori per via inalatoria. Per questo scopo il TRA utilizza il modulo EASE del Modello EUSES come punto di partenza migliorandolo e raffinandolo nei vari parametri che lo caratterizzano. Attualmente è in uso la versione TRA 2.0 che, a differenza della precedente, è rilasciata come applicativo in forma di foglio di calcolo e può essere richiesta e scaricata dal sito www.ecetoc.com. Il foglio di calcolo garantisce una maggior trasparenza e controllo nelle procedure e nei risultati anche se richiede una maggior conoscenza dello strumento rispetto alla versione precedente che prevedeva il collegamento ad un server remoto.
I punti di forza del TRA sono:

•    avere una struttura semplice e comprensibile;
•    usare come base per la valutazione parametri che sono collegati alle operazioni/attività/processi;
•    l'efficienza dei LEV (Local Exhaust Ventilation) viene collegata al tipo di processi selezionati;
•    lo SE è basato sul modulo EASE di EUSES e sugli input provenienti dagli stakeholder industriali;
•    avere in un unico ambiente di lavoro omogeneo i moduli per il calcolo degli SE per lavoratori,
      consumatori (per le vie di esposizione dermica, inalatoria e orale) e ambiente. 

I punti di debolezza del TRA sono:

•    alcune operazioni/attività/processi sembrano sovrapporsi;
•    il numero di operazioni/attività/processi è limitato e non copre tutti i tipi di valutazioni possibili e
        il linguaggio usato per la loro descrizione non è adatto ai non esperti;
•    non è possibile differenziare lo scenario in base alla quantità usata;
•    come misure di gestione del rischio è impiegato solo il LEV.

 

 

pagina iniziale

 

pagina precedente   pagina successiva

Azioni sul documento