L'ECHA, impegnata ad aiutare l'industria ad adempiere ai propri obblighi normativi durante la pandemia di COVID-19, ha deciso di prorogare le scadenze previste per la fine di maggio. Le aziende interessate sono state informate direttamente di tali proroghe dal mese di marzo.

Per tener conto del periodo di transizione che terminerà il 31 dicembre 2020, ECHA ha modificato i suoi consigli alle aziende in merito alla Brexit.